News e Promo

DOMANDE E RISPOSTE SUI BONUS FISCALI 2018 PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

News

1) LE COSE UTILI DA SAPERE PER ACCEDERE ALLA DETRAZIONE FISCALE SUL RISPARMIO ENERGETICO

 

In cosa consiste il cosiddetto Ecobonus  (o Bonus Energia)?

I benefici fiscali per le opere di risanamento energetico degli edifici esistenti sono stati istituiti con la Legge 27 dicembre 2006, n. 296 (Finanziaria 2007) e sempre prorogati negli anni successivi. La Legge di bilancio, con la finalità di stimolare gli interventi volti al contenimento dei consumi energetici, ha prorogato e in parte modificato i benefici fiscali fino al 31 dicembre 2018, sia per gli interventi sulla singola unità immobiliare sia per gli interventi eseguiti sulle parti comuni dei condomìni, confermando le schermature solari tra gli interventi ammessi alla detrazione.

Le schermature solari (come tende da sole, persiane e avvolgibili) sono state individuate come efficace soluzione per limitare il surriscaldamento degli ambienti. L’agevolazione fiscale riconosce quindi il fondamentale contributo che questi dispositivi tecnologici offrono al risparmio energetico estivo dei nostri edifici, contenendone la temperatura interna.

L’agevolazione consiste nel riconoscimento di una detrazione dalle imposte sui redditi (Irpef e Ires) pari al 50% delle spese sostenute per migliorare la prestazione energetica degli edifici. La detrazione è obbligatoriamente da ripartire in dieci rate annuali di pari importo.

Chi può usufruirne?

Tra le persone fisiche che hanno sostenuto le spese, possono fruire della detrazione fiscale:

– i titolari di un diritto reale sull’immobile;

– i condòmini, per gli interventi sulle parti comuni;

– gli inquilini;

– i familiari fino al terzo grado, conviventi con il possessore;

– chi detiene l’immobile in comodato.

Quali requisiti deve possedere l’edificio?

Un edificio, di qualunque categoria catastale sia, per fruire delle detrazioni deve essere esistente, in regola con il pagamento di eventuali tributi, oltre a essere già dotato di impianto di riscaldamento

Quali sono gli adempimenti per accedere al beneficio fiscale?

La richiesta di detrazione dev’essere inviata telematicamente tramite il portale dell’ENEA, entro 90 giorni dalla fine dei lavori (collaudo, dichiarazione di conformità, ecc.), indipendentemente dalla data di effettuazione dei pagamenti. Per fruire dell’agevolazione fiscale non è necessario effettuare alcuna comunicazione preventiva. Inoltre, dal 13 dicembre 2014, è stato soppresso l’obbligo di inviare una comunicazione all’Agenzia delle Entrate, qualora i lavori proseguano oltre il periodo di imposta.

Quali sono le novità per i condomìni?

La Legge di Bilancio 2018 conferma l’importante opportunità dedicata alla riqualificazione dei condomìni. Il provvedimento concede ancora per 4 anni la facoltà di detrarre fino al 75% delle spese sostenute per interventi di efficienza energetica realizzati sulle parti comuni degli edifici condominiali o che interessino tutte le unità che li compongono. La detrazione, da suddividere in 10 rate annuali, spetta fino a un massimo di 40.000 euro moltiplicato per ogni unità immobiliare dello stabile.

Come si devono effettuare i pagamenti?

Le persone fisiche, destinatarie dell’incentivo, devono saldare le fatture relative alle spese sostenute (su cui non è più necessario indicare separatamente il costo della manodopera), entro l’attuale termine del beneficio fiscale (31 dicembre 2018), mediante apposito bonifico bancario, su cui sarà operata una ritenuta d’acconto dell’8% direttamente dall’istituto bancario.

Qual è l’aliquota IVA applicabile?

Per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria l’IVA è ridotta al 10%.

Se l’appaltatore fornisce “beni di valore significativo”, l’aliquota ridotta si applica a tali prodotti solo fino a concorrenza del valore della prestazione (considerato al netto del valore dei beni stessi).

Tra i beni di valore significativo compaiono, tra gli altri, gli infissi e le caldaie.

Se ad esempio una caldaia a condensazione costasse 2.000 euro e l’installazione 500 euro, l’IVA sarà applicata al 10% su 1.000 euro e al 22% sui restanti 1.500 euro.

 

2) QUALI SONO GLI INTERVENTI INTERESSATI DALL’INCENTIVO FISCALE?

Gli interventi che possono godere della detrazione del 50% delle spese sostenute sono distinti nelle seguenti categorie:

A) Acquisto e posa in opera di schermature solari;

B) Acquisto e posa in opera di serramenti;

 

A) Acquisto e posa in opera di schermature solari

L’incentivo fiscale nella misura del 50% spetta per l’acquisto e la posa in opera delle schermature solari, dotate ove previsto di marcatura CE, così come definite nell’allegato M al D.lgs. n. 311 del 29 dicembre 2006, poi sostituito dall’allegato B del Decreto datato 26 giugno 2009.

La detrazione fiscale è valida sia per le nuove installazioni sia per la sostituzione di dispositivi esistenti.

Si tratta di sistemi mobili che proteggono le superfici vetrate dall’irraggiamento solare. Le schermature solari, per beneficare dell’agevolazione fiscale, possono essere integrate al serramento oppure applicate – purché in modo solidale con l’edificio – all’esterno o in aggetto

Le norme citate non prevedono determinati requisiti di prestazione energetica, quindi tutti i prodotti che rientrano nella definizione di schermature solari beneficiano della detrazione fiscale, come per esempio le tende alla veneziana, tapparelle, persiane a battente, alla veneziana o a soffietto, tende esterne a bracci pieghevoli o rotanti, a rullo, verticali, oppure per lucernari e finestre su tetto.

 

B) Acquisto e posa in opera di serramenti

L’incentivo fiscale nella misura del 50% spetta per l’acquisto e la posa in opera di finestre comprensive di infissi che delimitano il volume riscaldato verso l’esterno o verso ambienti non climatizzati.

Per i serramenti esterni o rivolti verso locali freddi (incluse le porte di ingresso), l’intervento deve configurarsi come la sostituzione di elementi già esistenti e non come una nuova installazione. Anche le spese sostenute per l’installazione dei cassonetti solidali con l’infisso, come i monoblocchi termoisolanti, capaci di migliorare le prestazioni energetiche ed acustiche del vano finestra, possono essere portate in detrazione contemporaneamente alla sostituzione dei serramenti (o dei soli vetri).

La detrazione spetta anche per la sostituzione di scuri, persiane, avvolgibili, o cassonetti (se solidali con l’infisso), purché tali interventi avvengano simultaneamente alla sostituzione degli infissi (o dei soli vetri).

La spesa è agevolabile dimostrando che a seguito degli interventi gli indici di trasmittanza termica risultano inferiori ai limiti fissati dal Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 26 gennaio 2010.

Per i serramenti non è richiesta la presentazione dell’APE ma è necessario ottenere la certificazione del produttore dell’infisso che attesti il rispetto dei requisiti di trasmittanza richiesti.

L’importo massimo detraibile è pari a 60.000 euro, che corrisponde a una spesa di 92.307,69 euro.

 

Nel nostro caso la zona climatica di riferimento è la “E” e quindi i nuovi infissi dovranno avere valore di dispersione termica “Uw” pari o inferiore a 1,8 W/m2K.

 

Vi informiamo che, tramite un nostro tecnico incaricato, potremmo rispondere a qualsiasi altro vostro dubbio o ulteriore chiarimento e che, per semplificare il tutto, con l’acquisto di nuovi infissi o schermature solari, potremmo direttamente redigere a vostro nome la pratica ENEA onde evitare errori o mancanze.

 

Sostituzione finestre: nel 2018 l’ecobonus scende al 50%!

Offerte e Promozioni

Gentili clienti, sembra ormai quasi certo che dal 1° Gennaio 2018 l’ecobonus fiscale per la sostituzione dei vecchi infissi scenderà dall’attuale 65% al 50%.

Non perdete altro tempo quindi e prima di festeggiare il Natale regalatevi, e regalate alla vostra casa, dei nuovi infissi.

Noi di HD house vi diamo la possibilità di GARANTIRVI IL RECUPERO DEL 65% (a partire già dal prossimo anno!!) anche installando le vostre nuove finestre nel 2018!

Una grande opportunità quindi che vi permetterà di scegliere in tutta tranquillità entro fine anno le vostre nuove finestre senza pagare anticipatamente nulla ma in comode rate a partire dal 2018!

Venite a scoprire questa fantastica opportunità… vi aspettiamo nel nostro showroom!

 

HD house la Casa in Alta Definizione!

 

Le tende a rullo

Tende

Le tende a rullo sono la scelta ideale per una casa dallo stile moderno e minimalista: grazie alle loro linee pulite e agli ingombri ridotti al minimo si adattano davvero a qualsiasi esigenza. Esaminiamo insieme le caratteristiche di questi prodotti e le ultime tendenze per quanto riguarda i colori e le fantasie; per maggiori dettagli potete contattare HD House di Luca Pannacci, un ampio showroom di tende, porte e finestre, portoni in legno massello e portoni per garage a Perugia, specializzato anche in posa di rivestimenti per interni e progettazione e realizzazione di scale da interno.

Il meccanismo delle tende a rullo

Questa tipologia di tenda si arrotola verso l’alto su un rullo, che può essere lasciato a vista o nascosto da un cassonetto per proteggerlo dalla polvere. La principale caratteristica delle tende a rullo è la loro capacità di rimanere sempre perfettamente tese, grazie alla presenza di un’asticella rigida lungo il bordo inferiore; perciò sono adatte non solo alle case ma anche agli uffici, dove riescono a creare un ambiente elegante e minimalista.

Il meccanismo di apertura può essere manuale o motorizzato. Quest’ultima soluzione è particolarmente indicata per le finestre che si trovano molto in alto e sono particolarmente difficili da raggiungere.

I tessuti e i colori delle tende a rullo

A seconda del tessuto scelto, le tende a rullo possono avere un ottimo potere oscurante e quindi si rivelano una scelta ottimale per la zona notte.

Per quanto riguarda i colori, la scelta dipenderà in gran parte dalle caratteristiche della casa; in generale i colori chiari creano continuità con la parete, dando l’illusione di uno spazio più ampio, mentre i toni particolarmente scuri o accesi sono ideali per creare interessanti giochi di contrasti. Inoltre sono di grande tendenza le tende a fantasia, soprattutto con decori geometrici. La tenda a rullo si presta perfettamente a questo tipo di disegno, poiché la rigidità del tessuto valorizza le geometrie e assicura un effetto molto ordinato.

In conclusione, la tenda a rullo consente davvero di dare libero sfogo alla fantasia e si adatta sia ad ambienti professionali sia a case dallo stile giovane e vivace. C’è solo l’imbarazzo della scelta!

Finestre in alluminio, legno-alluminio e pvc

Finestre

Il settore della produzione di porte e finestre negli ultimi anni è andato incontro a una vera e propria rivoluzione, grazie al lancio sul mercato di modelli realizzati con materiali innovativi. Oltre al classico legno, infatti, oggi è anche possibile trovare finestre in alluminio, legno-alluminio e pvc. Si tratta di prodotti altamente isolanti, di semplicissima manutenzione e realizzabili in moltissime finiture diverse. In questo articolo potrete trovare alcune indicazioni su questi innovativi prodotti disponibili presso lo showroom HD House di Luca Pannacci, specializzato nella vendita di porte e finestre (ma anche portoni in legno massello, portoni per garage, oltre alla costruzione di scale da interno e alla posa di pavimenti per interni) a Perugia.

Finestre in Alluminio

Gli infissi in alluminio sono estremamente versatili e resistenti e richiedono una manutenzione davvero minima; sono quindi una soluzione perfetta per chi privilegia la praticità. Hanno anche un’ottima capacità isolante, a patto che vengano realizzati con la tecnica del taglio termico (cioè inserendo all’interno uno strato di un diverso materiale che impedisca al calore di propagarsi). Inoltre l’alluminio è completamente riciclabile ed è quindi una scelta decisamente ecosostenibile.

Finestre in Legno-alluminio

Le finestre in legno-alluminio sono particolarmente indicate per chi cerca un prodotto in grado di resistere alle intemperie senza richiedere interventi di manutenzione faticosi, ma al tempo stesso non vuole rinunciare ad abbellire gli interni della propria casa con delle tradizionali finestre in legno. Infatti questi particolari prodotti sono realizzati in legno sulla facciata interna, mentre l’esterno è in alluminio; rappresentano quindi il perfetto compromesso tra design e praticità.

Finestre in Pvc

Il PVC, infine, è un materiale plastico ad alte prestazioni di isolamento termoacustico e in grado di resistere a ogni tipo di intemperie. Inoltre è semplicissimo da pulire (potete utilizzare senza problemi il vostro normale detergente per i vetri), durevole nel tempo e disponibile in moltissime finiture, compreso l’effetto legno. Un altro punto a favore del PVC è l’ottimo rapporto qualità-prezzo, che ne ha determinato l’ampissima diffusione negli ultimi anni.

 

Questi nuovi materiali, quindi, sono soluzioni moderne e funzionali che senza dubbio vi semplificheranno la vita velocizzando le operazioni di pulizia. Venite a trovarci nel nostro showroom a Perugia: vi illustreremo tutte le caratteristiche tecniche di queste rivoluzionarie finestre!

La scala a chiocciola, dall’antichità a oggi

Scale

Per quanto riguarda le scale da interno, la scala a chiocciola rappresenta una vera e propria soluzione salvaspazio, estremamente utile in tutti quei contesti che richiedono la massima ottimizzazione delle volumetrie. Tale tipologia di scale da interno, infatti, si sviluppa in altezza anziché in lunghezza, riducendo al minimo l’ingombro: si viene così a eliminare il sottoscala, che spesso rimane uno spazio “morto” nella casa.

Un antico strumento di difesa

Sapevate che anticamente la scala a chiocciola era utilizzata come strumento di difesa in torri, castelli e strutture militari? Non è un caso che le scale a chiocciola dell’epoca girassero solitamente in senso orario (cioè verso destra): in questo modo gli aggressori che tentavano di conquistare la torre salendo la scala si trovavano con il pilastro centrale sul lato destro e avevano una minore libertà di movimento con la spada, che appunto veniva tenuta nella mano destra. Inoltre i nemici risultavano un facile bersaglio per i difensori che si trovavano in cima alla scala e potevano essere scaraventati di sotto, grazie anche all’assenza strategica del parapetto.

La scala a chiocciola oggi

Nel corso dei secoli la scala a chiocciola ha fatto davvero molta strada, diventando un vero e proprio elemento di design. Alla pietra, al legno e al ferro si sono aggiunti anche l’acciaio e il vetro, dando vita a soluzioni innovative e ipermoderne non solo per interni ma anche per esterni. Oltre alla classica pianta tonda esistono anche modelli a pianta quadrata (ideali da posizionare a un angolo della stanza) e perfino audaci scale che salgono a spirale senza palo centrale, incredibilmente leggere ed eleganti.

Per una scala da interno realizzata con tale tecnica, affinché possa risultare pratica e funzionale, il diametro minimo deve essere di 120 cm, ma può arrivare anche fino a 300 cm per una scala davvero imponente. Per quanto riguarda invece l’alzata del gradino, è meglio non superare i 20 cm di altezza per non rendere troppo faticoso salire la scala.

Chiaramente la progettazione della scala a chiocciola (al pari di qualsiasi altro stile di scale da interno) è estremamente delicata e richiede attenzione e precisione: ecco perché è importante rivolgersi a dei professionisti del settore come HD House di Luca Pannacci, specialisti in scale da interno a Perugia. Venite a trovarci: saremo lieti di proporvi la soluzione più adatta per la vostra casa!

La manutenzione dei portoni in legno massello

Portoni

Per un’abitazione di pregio non c’è scelta migliore di uno splendido portone in legno massello. Elegante e senza tempo, questo tipo di portone non passa mai di moda e dona immediatamente un aspetto signorile a qualsiasi immobile. Se cercate portoni in legno massello (o altri tipi di porte e finestre) a Perugia per la vostra casa, HD House di Luca Pannacci è in grado di offrirvi prodotti di altissima qualità e rigorosamente Made in Italy.

Le caratteristiche del legno massello

Ma che cosa si intende di preciso con “legno massello”? Si tratta del legno ottenuto dalla parte più interna del tronco dell’albero, che garantisce la massima qualità del materiale. Infatti il massello riunisce in sé tutti i pregi che si possono desiderare per un portone: bellezza, unicità, purezza del materiale, solidità e isolamento termico.

Naturalmente l’importante è scegliere un tipo di legno davvero pregiato e adatto all’uso esterno, in modo da assicurare una lunga durata nel tempo e un’ottima resistenza agli agenti atmosferici. L’abete, per esempio, è troppo morbido e nodoso per essere usato all’esterno; meglio orientarsi su castagno, larice, rovere o mogano.

La manutenzione periodica

Non bisogna mai dimenticare che il legno è un materiale “vivo”, soggetto a modificare nel tempo il proprio aspetto in risposta agli agenti atmosferici. L’umidità, l’inquinamento e i raggi del sole, per esempio, possono a lungo andare costringere a interventi di manutenzione per riportare il legno alle sue condizioni originarie. In ogni caso ne varrà sicuramente la pena!

Per evitare che la polvere e gli agenti inquinanti rovinino il legno e ne corrodano il rivestimento protettivo è importante pulire regolarmente il portone. Si può utilizzare un semplice panno umido oppure del sapone di Marsiglia; in commercio esistono anche dei detergenti appositi per legno massello.

Inoltre ogni tanto è fondamentale procedere a una manutenzione più approfondita, applicando in modo uniforme una cera protettiva. Infine se occorre rimettere completamente a nuovo il portone è possibile scartavetrarlo e riverniciarlo.

HD House di Luca Pannacci, negozio specializzato in portoni in legno massello a Perugia, cura anche l’assistenza post vendita e quindi è in grado di rispondere a qualsiasi dubbio sulla manutenzione del vostro nuovo portone.

Le principali tipologie di chiusure per garage

Porte e portoni per garage

Il garage può rivelarsi una risorsa davvero preziosa per la vostra casa: oltre a custodire la vostra auto può anche offrirvi spazio utile in cui riporre gli oggetti più ingombranti e che non usate spesso, come l’attrezzatura sportiva. In molti casi tuttavia si rischia di lasciare in secondo piano la scelta della chiusura per il garage e di concentrarsi maggiormente su altre aree della casa, per poi pentirsene al momento dell’utilizzo.

Una porta per garage, infatti, deve soddisfare diverse esigenze: sicurezza contro le intrusioni, resistenza alle intemperie, design ben curato e praticità di utilizzo. HD House di Luca Pannacci, con la sua ampia esposizione di portoni da garage – e di porte e finestre in generale – a Perugia, vi può offrire una consulenza specializzata per aiutarvi a scegliere il modello più adatto a voi.

Portoni per garage: le tipologie più diffuse

Esistono molte tipologie di portoni per garage; esaminiamo brevemente quelle più diffuse.

  • I portoni scorrevoli (in verticale o in orizzontale) sono molto leggeri e facili da aprire grazie all’utilizzo di materiali di ultima generazione.
  • I modelli a soffietto o a libro sono utili soprattutto per aperture molto grandi, come quelle industriali; infatti consentono di coprire grandi superfici senza risultare troppo pesanti o faticosi da aprire.
  • Le chiusure a serranda sono tra le più utilizzate, poiché non creano nessun ingombro all’interno del garage.
  • Anche i portoni per garage basculanti sono molto diffusi, poiché consentono di personalizzare il design del pannello in modo da armonizzarlo al resto dell’immobile. Il meccanismo di apertura si basa su un perno posizionato a metà altezza e la porta si apre con un sistema di contrappesi o a molla. Il principale difetto di questi prodotti è l’ingombro: aprendo il portone la parte superiore ruota verso l’interno, perciò è indispensabile lasciare libero lo spazio necessario.
  • Una soluzione che unisce finiture di pregio e praticità è la chiusura sezionale, in cui i pannelli scorrono verso l’alto su guide per poi allinearsi al soffitto del garage. In questo modo si evita qualsiasi ingombro, perciò gli spazi vengono ottimizzati al massimo.

Affidandovi ai consigli del nostro staff avrete la certezza di un prodotto di alta qualità e personalizzato in base alle vostre esigenze: venite a trovarci nel nostro showroom a Perugia!

La maniglia, un accessorio di design

Maniglie

Scegliere porte e finestre per la propria casa non significa semplicemente valutare il colore e il materiale dell’anta, ma anche prestare la massima attenzione al tipo di maniglia più adatto all’ambiente. Infatti la stessa porta può completamente cambiare aspetto con una maniglia diversa!
Quindi vale veramente la pena di riflettere sulla possibilità di sostituire la maniglia di serie con un modello più particolare, che potrebbe richiamare le maniglie di porte e finestre di altre stanze o lo stile dell’arredamento. In generale, l’obiettivo è creare un ambiente il più possibile armonico e ben studiato in ogni minimo dettaglio.

Forme

Nel caso di una porta in stile moderno, esistono molte alternative interessanti alla classica maniglia a L con sezione tonda. Infatti le ultime tendenze si orientano soprattutto su forme squadrate, perfette in una casa arredata con un gusto minimalista: una maniglia di questo tipo donerà un’immediata sensazione di linearità e pulizia, dando un tocco in più alla vostra casa. Inoltre si abbinerà perfettamente ai modelli di porta con un motivo a doghe orizzontali, meglio ancora se le doghe sono separate tra loro da sottilissimi inserti in alluminio satinato!

Un’alternativa originale alla classica maniglia è quella “scavata” direttamente nello spessore della porta, molto comoda per le porte scorrevoli. Anche in questo caso la parola d’ordine è linearità e l’effetto è di grande raffinatezza ed eleganza.

Naturalmente la serratura, se richiesta, dovrà essere abbinata allo stile della maniglia.

Colori

Per quanto riguarda i colori e i materiali, il classico alluminio satinato rimane di grande tendenza per le maniglie e crea un punto luce elegante e discreto, adatto a porte sia chiare che scure. Se invece volete osare, il mercato propone anche modelli che uniscono le tonalità calde del rame o del bronzo a linee moderne e pulite. Un’idea originale che sicuramente non passerà inosservata!

Ergonomia

In ogni caso, non dimenticate che l’ergonomia è un fattore fondamentale nella scelta delle maniglie. Per questo consigliamo vivamente di provare dal vivo le maniglie che più vi piacciono prima dell’acquisto; da HD House di Luca Pannacci, ampio showroom di porte e finestre – ma anche di portoni in legno massello e portoni per garage, senza dimenticare i pavimenti e le scale da interno – a Perugia, potrete trovare una vastissima gamma di prodotti adatti a tutte le esigenze.

HD House di Luca Pannacci, soluzioni complete per la tua casa

Finestre | News | Parquet | Pavimento laminato | Porte

Se state ristrutturando la vostra casa e cercate un rivenditore affidabile in grado di seguirvi passo dopo passo nella scelta e posa in opera di tutte le finiture, dai pavimenti agli infissi, HD House di Luca Pannacci è la soluzione che fa per voi.

Servizio chiavi in mano

Il nostro showroom di porte e finestre a Perugia è il luogo ideale in cui trovare tutto ciò che vi serve per completare la vostra casa con prodotti rigorosamente made in Italy. Il grande vantaggio di affidarsi all’esperienza del nostro staff consiste proprio nella possibilità di progettare insieme tutte le finiture della casa, in modo da creare un ambiente perfettamente armonico. Inoltre in questo modo potrete eliminare le preoccupazioni legate alla presenza di più ditte sul cantiere: ci occuperemo personalmente di coordinare tutte le operazioni, garantendovi la massima efficienza.

Il nostro, infatti, è un vero e proprio servizio chiavi in mano. Oltre a offrire preventivi e sopralluoghi gratuiti siamo in grado di seguirvi nelle pratiche necessarie per accedere alle detrazioni fiscali per ristrutturazione o per miglioramento energetico; infine ci occupiamo della posa in opera con tecnici qualificati e curiamo con la massima serietà l’assistenza post vendita.

La gamma di prodotti

HD House di Luca Pannacci è una realtà affermata nella vendita di infissi, scale e pavimenti da interni a Perugia. In particolare nel nostro showroom potrete trovare:

  • porte e finestre di ogni tipo, comprese le moderne proposte in alluminio, legno/alluminio e pvc; il tutto verrà completato da maniglie di design che aggiungeranno un tocco di personalità in più ai vostri infissi;
  • persiane, avvolgibili e zanzariere di qualsiasi misura;
  • portoni blindati, grate e persiane blindate per rendere la vostra casa più sicura;
  • portoni per garage di qualsiasi dimensione;
  • scale da interno di design, che si riveleranno non solo pratiche e funzionali ma anche estremamente eleganti;
  • pavimenti per interni in parquet, laminato e pvc;
  • tende da sole e tende tecniche da interni.

Insomma, il nostro punto vendita è a vostra disposizione per aiutarvi a realizzare il vostro sogno di una casa moderna e originale, che rispecchi perfettamente il vostro stile e le vostre esigenze.

Le ultime tendenze per le porte interne

Porte

Scegliere porte e finestre, in particolare le porte interne, per la propria casa non è un compito semplice. Le dimensioni delle stanze, lo stile dell’arredamento, il colore delle pareti e le tendenze del momento sono solo alcuni degli elementi da prendere in considerazione; ecco perché affidarsi a degli esperti del settore come HD House di Luca Pannacci, che da anni si occupa della vendita di porte e finestre (ma anche di scale da interno, portoni in legno massello e portoni per garage) a Perugia.

In questo articolo potrete trovare alcuni dei maggiori trend del momento, da cui prendere spunto per completare la vostra casa con delle splendide porte.

La palette di colori

In linea con le ultime tendenze, le pareti si tingono di colori neutri come il creta o il tortora oppure di tinte scure ma al tempo stesso eleganti, come il blu scuro o il grigio intenso. Per armonizzare le porte interne con queste tonalità si possono scegliere due strade: il contrasto o il tono su tono.

Una porta total white, per esempio, risalterà benissimo su una parete colorata mentre un legno scuro spiccherà su un tortora chiaro. In alternativa si può scegliere una nuance simile a quella delle pareti, in modo da donare all’ambiente un senso di continuità.

Porte a filo muro

Sempre nell’ottica della continuità tra parete e porta sono di grande tendenza le porte a filo muro, la scelta minimalista per eccellenza: questi modelli sono senza cornice e, se hanno lo stesso colore della parete, risultano quasi invisibili.

Porte decorate

La maniglia non è l’unico punto luce di una porta: continua la tendenza degli inserti in metallo, che impreziosiscono la porta riflettendo la luce. Le sottili linee in alluminio spiccano soprattutto sulle porte scure, con un effetto decisamente elegante.

Invece chi non ha paura di osare può scegliere porte interamente decorate con stampe personalizzate; si tratta di veri e propri elementi d’arredo, capaci di diventare protagonisti dell’intera stanza.

Insomma, dalle soluzioni più minimaliste a quelle più di effetto, le tendenze di quest’anno sono in grado di soddisfare davvero qualsiasi esigenza di stile. Visitando il nostro showroom a Perugia potrete trovare un’ampia gamma di prodotti e usufruire della consulenza esperta del nostro staff.